Chi è il Radioestesista?

Il Radioestesista è una persona che ha dedicato anni nello sviluppo della sensibilità radioestesica, ha imparato a fare le domande giuste, ed è capace di ricevere informazioni precise direttamente dal campo di coscienza collettivo, che tutto sa.

L’archetipo del radioestesista è quello dell’esploratore, dedito alla perlustrazione delle geografie esterne e interne dell’uomo. Il suo compito è di captare informazioni utili alla risoluzione di problemi.

Il radioestesista è una persona colta ed esperta. Colta perché deve conoscere molti ambiti di pertinenza, poiché l’essere umano non può captare ciò che non conosce bene; deve essere esperta perché solo l’esperienza diretta maturata su se stesso e sulle persone può garantire l’efficacia del suo lavoro.

Il radioestesista è un terapeuta?

Il Radioestesista non è un terapeuta, ma un esperto nel ritrovamento delle informazioni precise di cui il cliente è spesso completamente inconsapevole, il suo compito finisce qui, egli mette a disposizione se stesso e la sua sensibilità per far parlare un’intelligenza ben più grande di lui. Ogni qual volta il radioestesista decide di interpretare in modo del tutto arbitrario, cosa è meglio per se stesso o per una persona, smette di essere un radioestesia e diventa un dispensatore di consigli, in quel momento si prende una responsabilità che karmicamente peserà su di lui.

Il Radioestesista non cura, non guarisce, non trasforma, non cambia le persone, ma intercede con l’inconscio della persona affinché queste cose accadano, in accordo con il campo di coscienza universale.

Ci sono casi dove la sola comunicazione di certe informazioni, innesca un processo di consapevolezza, capace di provocare il cambiamento, ma in questo caso la responsabilità per il cambiamento è della persona, la persona cambia se stessa, non è l’operatore a cambiarla.

Il Radioestesista può essere anche terapeuta?

Il Radioestesista può decidere di addestrarsi su più fronti, come ad esempio quello terapeutico, e diventare un esperto di un certa metodologia, al fine di assistere le persone nella guarigione o nel cambiamento e potrà usare la radioestesia in sinergia dinamica con la tecnica di cui è esperto. Ci sono molte figure terapeutiche che beneficerebbero molto di uno strumento come la radioestesia evolutiva nella loro cassetta degli attrezzi, come naturopati, counselor, psicoterapeuti, operatori olistici, facilitatori di tecniche di guarigione, e molti altri.

Ma deve assolutamente ricordare, l’enorme responsabilità che pesa su di lui, qualora decidesse di assistere le persone, tenendo conto che:

  • ogni essere umano è unico
  • per ogni essere umano c’è una soluzione diversa adatta a lui
  • solo comunicando con la coscienza universale è possibile sapere quale soluzione è migliore per lui

Tutto il resto, è interpretazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *