Siamo tipi di alberi che si muovono

L’albero della vita è un sistema di ramificazioni, corrisponde sul piano fisico a tutto ciò che nel corpo umano si organizza a rete che cresce e si sviluppa come i rami di una pianta, come il sistema cardiovascolare, nervoso e quant’altro. In funzione di quanto e come si estendono e conformano questi sistemi di ramificazioni dentro di noi, avremo diversi frutti, il frutto è frutto appunto dello sforzo, è il premio finale, che semplicemente può essere una condizione di benessere interiore molto rigogliosa e piena di fiori bellissimi e frutti che metaforicamente rappresenta la capacità di esprimere le sacre virtù nella vita quotidiana in modo stabile, così che altri se ne possano nutrire.

Purtroppo viviamo in un mondo di boscaioli, dove ci tagliamo i rami gli uni con gli altri, non ci diamo gli spazi necessari a stare bene tutti.

Chi vive in città, vive lontano dal sole, questo significa che dentro lui, certe cose crescono molto lentamente e con fatica, perché il calore e la frequenza della luce del sole, aumenta la replicazione cellulare, le cellule hanno maggiore disponibilità di elettroni per rendere poco dolorosa e veloce la loro moltiplicazione, siamo proprio tipi di alberi mobili, con faccie, mani prensili, capelli e molto altro, noi siamo tipi di piante che si muovono, ma cresciamo dentro, i fiori li facciamo dentro, con la moltiplicazione cellulare.

La velocità del metabolismo e la ricchezza di operazioni metaboliche che uno può riuscire a fare, rappresentano un ambito di ricerca, scoperta e meraviglia.

Avere il controllo su quello che il corpo è costretto a processare in funzione della permanenza in un’ambiente tossico, le città sono ambienti tossici, pieni di tentazioni, veleni volti a intorpidire i sensi e violentare il corpo.

Passa tempo con le piante a contemplare il loro bisogno di luce e acqua, ricchezza di sostanze materiali importanti per alimentare la crescità ad un ritmo danzato, la pianta quando ha tutto quello che gli serve per crescere, canta, lo fa attraverso il ritmo di moltiplicazione cellulare, le frequenze armoniche di bioelettricità, un ambiente di reazioni chimiche che va a ritmo sincronico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *