Alcuni suggerimenti pratici prima di iniziare

RILASSAMENTO: tecniche per raggiungere un livello alpha

L’effetto che generalmente cerchiamo con qualsiasi esercizio preparatorio è di ottenere un lieve ma efficace rilassamento, provocare uno spostamento dell’attenzione dal dialogo interno al corpo, e di innescare un processo che stimoli un riequilibrio fra i due emisferi cerebrarli.

Esercizio: Visualizzare il simbolo dell’infinito nell’aria davanti a sé, grande a circa un metro, che raggiunga la vista periferica e scorrerlo da un lato all’altro in entrambe le due direzioni.

Procedere per qualche minuto fin che non ci si accorge facilmente della parte periferica del nostro campo visivo.

CHIEDERE IL PERMESSO

È una buona abitudine per chi pratica radioestesia quella di chiedere il permesso allo spirito, ogni volta che si fa un indagine, spesso quando ci facciamo gli affari degli altri, dobbiamo sapere se è nel bene di tutti accedere a certe informazioni.

(Cosa si intende qui per spirito: la sorgente di tutte le cose, l’intelligenza creativa universale che è dietro le quinte di tutto, di cui noi non siamo altro che piccole cellule)

Alcune delle frasi da utilizzare sono:

Ho il permesso di condurre questa analisi radioestesica ora su questo soggetto?

È nel bene più grande di tutto e tutti che io esegua questa analisi radioestesica ora?

È molto facile quando si pratica radioestesia violare i confini della privacy di qualcun altro, ma qui deve vigere una morale illuminata.

Le persone sono solite mascherare e nascondere tutti i lati oscuri della propria personalità. Ogni volta che l’intento dell’analisi è volto ad un miglioramento e ad un’evoluzione collettiva si riceverà sempre il permesso di sondare. Per lo spirito non ci sono segreti, non esistono territori da difendere, o giudizi da emettere.

QUALI DOMANDE NON FARE

Ecco le 8 tipologie di domande da non fare, se volete che il vostro percorso con la radioestesia vi porti lontano e vi dia sobrietà d’animo.

1. non formulare domande poco chiare o ambigue

2. non formulare domande con interrogativi doppi come: “domani sarà soleggiato o nuvoloso?” 

3. non formulare domande impostate negativamente

4. non ponete mai domande la cui risposta vi è già nota

5. non fate mai domande mossi dalla curiosità, bensì da un autentico E SINCERO interesse

6. non ponete mai domande che volutamente o no potrebbero ferire o nuocere agli altri

7. non chiedete mai “perché” ma bensì formulate la domanda in modo che la risposta possa essere “SI” o “NO” o usate quadranti specifici

8. non usate mai il pendolo per avere il risultato di scommesse, giochi d’azzardo, lotto, ecc… (in futuro vi spiegherò il perchè)

CONSIGLI UTILI

1) Quando esprimente una domanda, fatelo marcando bene l’aspetto acustico dell’interrogativa.

2) Prima di esprimere la domanda, siate certi di averla formulata nel giusto modo, e che vi ritorni un senso di chiarezza sulla tipologia di risposta che volete ottenere.

3) Una volta espressa la domanda, fate come se foste al telefono in attesa che l’interlocutore risponda.

4) Bevete acqua, l’esercizio della radioestesia canalizza e concentra l’attenzione, e quindi usa molta della vostra energia per funzionare, e per ottenere risultati accurati senza che vi venga il mal di testa, bevete, tanto.

5) Imparate a rilassarvi, quando fate radioestesia portate l’attenzione sul corpo e non nel dialogo interno per qualche secondo, almeno 10…

6) Quando chiedete informazioni su un oggetto o su un altra persona dovete visualizzarla o comunque avere ben in mente per chi state chiedendo..

7) Ricordati di non incrociare gambe e braccia, perche si inibisce crea una chiusura energetica e tal volta potrebbe deviare i risultati.